parallax background

La storia del cashmere

manutenzione borse di pitone
La manutenzione delle borse in pitone
27 marzo 2018
 

La storia del Cashmere | Origine e lavorazione di uno dei tessuti più pregiati al mondo

Morbido, soffice e caldo. Sono questi gli aggettivi che di solito ci vengono in mente quando sentiamo pronunciare la parola cashmere . Il cashmere è una delle fibre più rare e preziose che si possano trovare, basti pensare che ogni anno si producono solamente 5 milioni di chilogrammi di cashmere in tutto il mondo.
Le fibre di cashmere vengono ricavate dal vello di una specie particolare di capra, dette Capra Hircus, che non a caso è chiamata anche "capra cashmere" ed è allevata principalmente in paesi come Russia, Iran, Afganistan, Turchia e India.
L'Inner Mongolia Cashmere invece è il cashmere più pregiato che proviene direttamente dalla Mongolia interna cinese, un territorio dal clima molto rigido che produce circa il 90% del cashmere mondiale. Questa tipologia di cashmere, tra i più belli e pregiati al mondo, si distingue per la finezza e la morbidezza estrema delle sue fibre.
Le aree dove viene lavorato il cashmere sono caratterizzate da un clima molto rigido e freddo (circa 40°C sotto zero). Per proteggersi dalle intemperie e dalle temperature rigide, le capre cashmere utilizzano i due manti che hanno a disposizione: uno più superficiale ed un'altro più a contatto con la pelle.
Durante la primavera avviene la raccolta del cashmere ed i pastori sono soliti tagliare prima i crini esterni con le forbici per poi raccogliere la parte più fine del manto con dei pettini appositi. A questo punto, le fibre che provengono dai due manti delle capre vengono separate, perchè il cashmere vero e proprio è quello che proviene dal cosiddetto duvet (ovvero il manto più vicino alla pelle delle capre).

 
La storia del Cashmere: dall'India alle lavorazioni Made in Italy

Il cashmere prende il suo nome dalla regione Kashmir, zona dell'India dove sono iniziate le prime lavorazioni di questo materiale. Questo tessuto così pregiato inizia ad essere utilizzato e lavorato fin dall'antichità, nell'epoca dei romani.
Nel XIX secolo poi il fabbricante scozzese Joseph Dawson ideò il metodo per separare le fibre più pregiate della capra dai peli grezzi che invece devono essere scartati. Questo processo di lavorazione meccanica è stato esportato poi in Cina, che oggi è la maggiore produttrice di cashmere nel mondo.
Questo tessuto risulta essere così morbido e leggero in quanto al suo interno ha una particolare struttura a camera d'aria che favorisce l'isolamento termico delle fibre e riscalda piacevolmente chi lo indossa.
L'altissimo pregio, la straordinaria morbidezza ed il calore del cashmere hanno convinto nel corso della storia mercanti, re ed imperatori a scegliere ed indossare con fierezza questo splendido tessuto, che fin dall'antichità si è sempre distinto come materiale nobile ed elitario, destinato alla classe più agiata.

La storia del cashmere: il pregio, la straordinaria morbidezza ed il calore del cashmere hanno convinto nel corso della storia mercanti, re ed imperatori a scegliere ed indossare con fierezza questo splendido tessuto.

 

Pinotti dispone di una grande varietà di capi ed accessori in cashmere che reinterpreta unendo la tradizione delle lavorazioni più antiche ad un design moderno e contemporaneo, per soddisfare tutte le esigenze di stile ed i trend del momento.
All' interno del sito è possibile consultare una parte del catalogo di capi ed accessori in cashmere firmati Pinotti, che provengono esclusivamente da una produzione propria tramandata di generazione in generazione, e rappresentano l'eccellenza delle lavorazioni artigianali Made in Italy

 

Questo contenuto è disponibile anche in: en

On Sales